In che modo lo sport ha modellato l’identità nazionale australiana?

Ho letto Geoffrey Blainey: A Shorter History of Australia di Nick Nicholas su Aphypnēsis Amichaiou, che in realtà ha posto questa domanda. E se non avessi lasciato il libro in hotel … beh, ancora non lo avrei cercato.

Ma in breve:

  • Gli australiani si sono definiti presto (come, nel 1820) contro gli inglesi, per essere più in forma e attivi, nel loro nuovo paese.
  • Gli australiani avevano molto più tempo libero dei britannici dickensiani; ricorda che la giornata di otto ore fu inaugurata in Australia negli anni 1850. Quindi le attrezzature sportive sono diventate una parte importante della comunità già in quel momento: non solo ippodromi, soddisfacendo il loro bisogno di gioco, ma anche ovali sportivi, soddisfacendo il loro bisogno di guardare lo sport e partecipare allo sport.
  • Quella cosa della partecipazione è fondamentale: lo sport si afferma più facilmente come parte della tua identità se tu e la maggior parte delle persone che conosci effettivamente ne giochi una.
  • Lo sport ha offerto agli australiani una prima opportunità di affermare una distinta identità contro la Gran Bretagna e persino di battere la Gran Bretagna nel suo stesso gioco (in particolare al cricket).
  • Una volta che quegli elementi erano a posto, continuavano a funzionare. Dopo il cricket come spettatore internazionale di sport, atletica e tennis. Cricket e i codici del calcio, come sport partecipativi e spettatori. Il calcio codifica come un nuovo tribalismo (qualcosa di familiare altrove ovviamente). I giochi di Ashes, rugby, tennis, Olimpiadi, Impero e poi del Commonwealth, come i modi in cui l’Australia ha guadagnato fama internazionale.

Mi chiedo se l’identità nazionale australiana abbia plasmato lo sport, più del contrario.

Le varie persone esportate dalla Gran Bretagna in Australia portarono con sé varie versioni primitive del calcio. A Victoria tutti quei vari stili di calcio sembrano essersi incrociati con una partita di calcio giocata dagli indigeni e il risultato fu, nel 1858, quella che sembra essere stata la prima versione codificata del calcio al mondo.

Gli inglesi non potevano essere lasciati indietro, quindi codificarono il calcio solo pochi anni dopo (1863) e da allora hanno fatto del loro meglio per cercare di fingere di essere i primi e che il calcio è l’unico “vero” calcio.

La codificazione del calcio ha avuto un significato globale per lo status, lo sviluppo e la commercializzazione dello sport e ha avuto origine in Australia. Essendo basato in parte sull’antica cultura australiana, lo rende una delle innovazioni più distintamente australiane.

Avere un gioco decisamente australiano che ha attirato persone in tutto lo spettro sociale – come ha fatto – ha contribuito in modo determinante allo sviluppo dell’identità australiana.

Lo sport non ha plasmato l’identità nazionale australiana. È più un caso della storia, dello stile di vita e della ricreazione dell’Australia che ha forgiato un’immagine indelebile sul campo sportivo. Storicamente l’Australia è stata la prima a sviluppare il calcio moderno della comunità con squadre di calcio della comunità che si giocavano a vicenda in una competizione regolare per una premiership. Il calcio australiano dà all’Australia un’identità come il football americano dà all’America un’identità. Inoltre, storicamente, con uno stile di vita dominato dall’esterno, l’Australia ha avuto un vantaggio naturale in una serie di sport come il nuoto e il tennis, ma questi vantaggi sono stati evaporato di fronte all’approccio moderno alle tecniche sportive. A seconda del modo in cui consideri l’importanza di alcuni sport, l’Australia ha ancora un profilo sportivo competitivo in alcuni sport inglesi come il rugby, il cricket, il netball e l’hockey su prato, ma qualunque cosa gli sport australiani rallegreranno la loro squadra nazionale.

Lo sport ha plasmato l’identità nazionale australiana in diversi modi … prima di tutto, si dovrebbe capire che prima nella storia australiana la popolazione portava un enorme chip sulla spalla sotto forma di un complesso nazionale di inferiorità … eravamo un piccolo, nuovo paese nella parte inferiore del mondo … e avevamo un disperato bisogno di metterci alla prova sulla scena mondiale … lo sport ci ha dato questa possibilità.

Lo sport ha offerto campioni che hanno conquistato il mondo e li hanno battuti … Don Bradman, Walter Lindrum, Les Darcy, Hubbert Opperman per citarne alcuni … abbiamo gareggiato in Rugby League / Union, Cricket e Tennis sul palcoscenico mondiale … siamo uno di una manciata di paesi che hanno gareggiato in tutte le Olimpiadi moderne ..

Ma probabilmente il modo più grande in cui lo sport ha plasmato l’identità australiana è la sua influenza sulla nostra società egualitaria … lo sport non richiede che le persone abbiano soldi o che vadano nella scuola giusta, vivano nella città giusta, lavorino per la compagnia giusta, quel tipo dell’elitarismo esisteva e lo è ancora, ma lo sport ha dimostrato che se tu fossi abbastanza bravo potresti riuscire … e molte persone si alzano al di sopra del loro posto nella società essendo bravi nel loro sport … un figlio di autisti di autobus potrebbe giocare a fianco di un figlio di dottori … o giocare contro uno … che ha reso la società migliore e ha influenzato direttamente l’identità nazionale …